Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Siena, il segretario Pd Valenti: "Scendiamo in piazza per chiedere chiarezza sul Biotecnopolo"

Andrea Valenti (segretario provinciale Pd) Andrea Valenti (segretario provinciale Pd)

Ora il Partito democratico scende in piazza con l'obiettivo di avere e di ottenere un po' di chiarezza sul Biotecnopolo. L'appuntamento è fissato per oggi alle ore 18 in piazza del Duomo, dove si terrà il presidio. L'ente scientifico rimane quindi in assoluto primo piano nel dibattito politico e nell'opinione pubblica senese; dopo la discussione seguita all'interrogazione presentata in consiglio regionale (da Anna Paris, del Partito democratico), dopo le parole sul tema da parte del deputato e segretario provinciale di Fratelli d'Italia Francesco Michelotti, dopo la richiesta effettuata dalle opposizioni nel consiglio comunale senese di dare vita a un'assise cittadina straordinaria sul tema. E ancora: dopo la richiesta del sindaco di Siena Nicoletta Fabio e del rettore dell'Università degli studi di Siena Roberto Di Pietra di effettuare un consiglio di amministrazione della Fondazione Biotecnopolo nella sala delle Lupe di palazzo comunale, dopo il "fugace" incontro in videoconferenza dell'assessore regionale Simone Bezzini con il presidente della Fondazione Biotecnopolo Marco Montorsi e dopo le parole pronunciate a Siena, in occasione dell'inaugurazione dell'anno accademico, da parte del ministro dell'università e della ricerca Anna Maria Bernini ecco una nuova pagina sul tema: la protesta in piazza del Partito democratico. Le questioni del Biotecnopolo verranno discusse anche nella prima parte del prossimo consiglio comunale senese, che si terrà il 7 dicembre; non ci sarà però sul tema un'assise comunale straordinaria e monotematica. La manifestazione di oggi è organizzata dal Pd provinciale, sono invitate a partecipare tutte quelle forze politiche che non facciano parte della componente di governo nazionale e ovviamente tutti quei cittadini che vorranno accendere i riflettori sulle questioni del Biotecnopolo.
"Noi chiediamo chiarezza su questo argomento ? ribadisce il segretario provinciale del Partito democratico, Andrea Valenti. ? Abbiamo domandato a più riprese cosa sta succedendo. Ci sono risorse che sono state allocate e invece ancora una volta abbiamo sentito parlare, questa volta dal ministro dell'università e della ricerca Anna Maria Bernini, di una revisione dello statuto. Noi ci chiediamo invece come mai non ci siano bandi e concorsi per dare gambe a questo progetto, come mai non ci sia ancora una sede per il Biotecnopolo. Si continua a parlare di posti e di carte, tuttavia il Biotecnopolo non è una realtà astratta ma lavora se c'è ricerca e se c'è sviluppo".
Passano le settimane, il Biotecnopolo non sta vedendo la luce e quindi i timori, di vario tipo, crescono. Afferma Valenti: "I rischi sono quelli di un depotenziamento dell'ente oppure di uno spostamento in zone che forse per la destra a livello nazionale sono più importanti o più forti. È passato molto tempo da quando si è iniziato a parlare del Biotecnopolo e ancora non si è visto un fatto, io credo che anche la destra senese debba iniziare a fare le proprie riflessioni su questi aspetti".
Conclude Valenti: "Simbolicamente la nostra manifestazione sarà una forma e un gesto di protesta, una richiesta di attenzione su un tema che potrà essere molto importante e significativo per la Siena del futuro. Credo che il tema meritasse anche un consiglio comunale straordinario e monotematico, e invece la decisione che è stata presa al riguardo è a mio avviso un ennesimo segnale di disinteresse sull'argomento. Se comunque nel consiglio comunale del 7 dicembre avremo delle risposte non potremo che esserne contenti. Alla manifestazione di oggi abbiamo invitato tutte le forze politiche che non si riconoscono nella destra, dal Movimento 5 Stelle a Italia Viva, da Più Europa ad Azione e i socialisti. Ci auguriamo che possa esserci una buona partecipazione".

Gennaro Groppa è nato a Siena il 9 gennaio 1982. Laureato nel 2006 all'Università degli studi di Siena, nel corso di Scienze della comunicazione della facoltà di Lettere. Nella formazione universit...