Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!


Siena, il Governo esculta dopo la scelta del Mef su Mps

Banca Mps Siena

La cessione da parte dello Stato del 55% delle proprie azioni di Mps ha scosso gli ambienti della politica e della finanza. La Borsa ha reagito male e il titolo ha chiuso con un ribasso del 7.94% dopo aver superato anche il -8%. Le forze di governo, invece, hanno espresso commenti entusiasti, a cominciare dai due vicepremier Salvini e Tajani. Soddisfazione anche nelle parole del sindaco Nicoletta Fabio che, dopo aver ringraziato l'esecutivo per aver rispettato le promesse, ha sottolineato che ormai la banca senese non è più una zavorra per il Paese, ma una risorsa. Molto più cauta la posizione dei sindacati, tutti concordi nel sottolineare l'importanza dello sforzo, per arrivare alla risalita, affrontato soprattutto dai lavoratori, che ora meritano certezze per il futuro.