Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Siena, Mps cresce in Borsa e Abi loda l'operazione del Tesoro

Banca Mps Siena

Per Mps quella del 5 dicembre è stata una giornata da cerchiare. In Borsa il titolo ha toccato il massimo raggiunto nell'ultimo anno, arrivando a 3,31 euro. Ciò significa una capitalizzazione a Piazza Affari di 4,17 miliardi. Negli ultimi dodici mesi le azioni hanno aumentato il loro valore del 77%, considerando che dopo l'aumento di capitale, erano state rimesse sul mercato a 2 euro.
Il risultato è arriva all'indomani della notizia che Montepaschi ha superato i parametri patrimoniali richiesti dalla Bce. Notizia che segue da vicino le valutazioni positive fatte dalle agenzie di rating.
Di Mps ha parlato anche il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli. Lo ha fatto in merito alla cessione del 25% del capitale operata dal Tesoro. "E' stata molto efficiente dal punto di vista della decisione e della realizzazione di mercato", ha detto il banchiere, soffermandosi poi sugli scenari finanziari. "Sulle privatizzazioni io ho un chiodo in testa ? ha aggiunto -. Decidiamo se servono in conto economico o in conto capitale; se, un'altra volta, le facciamo per la spesa pubblica allora lo Stato si mangia il capitale". Secondo Patuelli, invece, "le privatizzazioni devono ridurre il debito, se facciamo questo e diamo questo segnale si innesca un circolo virtuoso anche nel negoziato europeo, nei confronti dei paesi mediterranei considerati spreconi".
A proposito di privatizzazioni, i risvolti positivi nell'andamento di Mps continuano ad alimentare le speculazioni sul futuro della banca. Il Tesoro resta proprietario per il 39%, ma questa quota rende più agevole la possibilità di imbastire operazioni di mercato.
Più complicato semmai individuare un soggetto interessato a farsene carico. Un istituto più snello e forte, e che a breve potrebbe liberarsi di un'altra fetta di accantonamenti per i rischi legati, risulta senza dubbio attrattivo. Il resto sarà dato dalle condizioni macro-economiche del momento.