Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Siena, Carlo Rossi: "Fondazione Mps, risorse per campi solari, alloggi Erp e patrimonio artistico"

Carlo Rossi - presidente Fondazione Mps Carlo Rossi - presidente Fondazione Mps

Campi solari per giovani e adolescenti, manutenzione di case popolari, valorizzazione e recupero del patrimonio artistico, sostegno alle associazioni del volontariato e del terzo settore anche attraverso il rinnovo del parco mezzi: sono vari gli ambiti di azione della Fondazione Mps, che supporta molti progetti e iniziative realizzati nel territorio attraverso bandi di vario tipo.
Presidente Carlo Rossi, con il bando "Libeccio vento d'estate" guardate nella direzione dei giovani del territorio per un loro sviluppo umano e sociale attraverso la realizzazione di campi solari.
È un bando che si rivolge agli enti no profit in generale, del terzo settore ma anche ad altri soggetti, per l'organizzazione delle attività estive per bambine e bambini, e anche adolescenti. Come già avvenuto lo scorso anno c'è un elemento di estrema rilevanza che è quello della coprogettazione. La Fondazione Mps oggi non è più soltanto un soggetto che eroga risorse ma si propone anche, e lo fa con umiltà ma al contempo con elementi di professionalità, per animare la vita del territorio e della comunità anche attraverso sussidi di tipo organizzativo. Teniamo molto a questo aspetto, ciò consente a bambini e ragazzi di vivere un'esperienza significativa, non si tratta solamente di passare il tempo ma sono attività educative in senso pieno. Tutto ciò viene fatto insieme a varie realtà, in tutto una ventina, e si consideri che lo scorso anno sono stati coinvolti circa 1.500 ragazzi. Quest'anno quindi riproponiamo il bando, abbiamo stanziato a tal fine 150 mila euro, le domande potranno pervenire entro il 20 marzo.
Si parla spesso di attenzione ai giovani: la Fondazione Mps ha deciso quindi di stanziare 150 mila euro, non pochi, su questo fronte?
A me questo tema sta molto a cuore. Non c'è bisogno di ricordare la ben nota questione della denatalità e quindi di un territorio come il nostro che sta invecchiando. Quella di cui parliamo è un'attività di animazione molto significativa, i bambini non sono solamente il futuro ma sono anche il presente dato che rappresentano un elemento decisamente significativo nella vita della comunità e delle famiglie. Crediamo che un'offerta in questo senso possa essere utile per il territorio.
Nel territorio senese si sta parlando tanto di case popolari: gli alloggi Erp mancano, in alcuni casi ci sono ma non possono essere assegnati perché prima necessitano dell'adeguata manutenzione. Palazzo Sansedoni agirà anche in questo senso con il bando Habitus che è di natura triennale.
Poche settimane fa la deputazione amministratrice ha assegnato le risorse per il bando del primo anno, circa 200 mila euro per il recupero di venti alloggi che sono suddivisi in venti Comuni, e di cui oltre la metà sono nel Comune di Siena. Questo bando ha natura triennale, nella seconda parte del 2024 lo riproporremo e poi faremo lo stesso nel 2025. In tre anni speriamo di riuscire a rendere fruibili tra i 50 e i 60 appartamenti. Il tema dell'abitare è certamente molto delicato, Fondazione Mps insieme all'amministrazione comunale sta cercando di fare anche valutazioni ulteriori rispetto alla manutenzione, cioè quello di provare a dare la possibilità di accedere ad abitazioni a canoni accessibili. È un tema delicato e difficile, ma cerchiamo di trovare soluzioni anche su questo.
Ci sono anche altri bandi aperti per il recupero del patrimonio artistico e per il sostegno al terzo settore.
Il terzo settore è per noi, come noto, un referente privilegiato e beneficia di tante attenzioni per quel che concerne le risorse stanziate dalla Fondazione Mps. Stiamo lavorando a una nuova edizione del bando ?Let's Art!', ci saranno a disposizione a tal fine 300 mila euro. Sono pervenute ventinove richieste, che stiamo esaminando. Questo è un bando che piace tanto e molti soggetti, comprese le contrade, avanzano le loro proposte. È un bando destinato al recupero e alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico, si pensi al lavoro effettuato con la Scuola Edile per la manutenzione di Fonte Gaia. Anche in questo caso il bando non prevede solamente l'erogazione di un contributo, ma anche un'attività di formazione per accedere a risorse pure esterne. Un altro tema di grande attenzione è quello del sostegno al rinnovo del parco mezzi per il trasporto sociale. A questo proposito c'è il bando ?Moby', con 150 mila euro a disposizione. Il bando è indirizzato ad associazioni del terzo settore e anche a enti pubblici per il rinnovo dei mezzi. Si tratta di un'altra questione di estrema rilevanza, i costi che le associazioni devono sostenere sono negli ultimi anni lievitati. Il bando è indirizzato a un rinnovo del parco mezzi pure in un'ottica ecologica, per cui è previsto che possano essere acquistati anche mezzi ibridi. Abbiamo ricevuto diciotto richieste e le stiamo esaminando.

Gennaro Groppa è nato a Siena il 9 gennaio 1982. Laureato nel 2006 all'Università degli studi di Siena, nel corso di Scienze della comunicazione della facoltà di Lettere. Nella formazione universit...