Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Siena, nuovo strumento per scoprire chi guida senza asssicurazione o revisione

Nuovo strumento per la polizia municipale di Siena Nuovo strumento per la polizia municipale di Siena

Vita dura a Siena per chi circola in auto senza assicurazione Rc auto o con la revisione scaduta. Da alcuni giorni infatti in strada di Pescaia, tratto sempre molto frequentato, è in atto la sperimentazione dell'utilizzo di una strumentazione mobile che permette alla Polizia Municipale di individuare e multare chi, mettendo a rischio sé stesso e gli altri, specialmente in caso di incidenti, si muove per strada senza assicurazione o non in regola con la revisione scaduta. Il dispositivo mobile è attivo lungo la strada di Pescaia da alcuni giorni e grazie alla sua tecnologia permette di registrare le targhe al passaggio dei mezzi e verificare in tempo reale se il conducente è in regola sia sul fronte Rc auto che revisione. In caso contrario scattano le sanzioni, e sono salatissime.
Se un guidatore viene scoperto mentre transita senza assicurazione, le sanzioni variano da un minimo di 866 euro ad un massimo di 3.464 euro, oltre a ciò si dispone anche l'immediata cessazione della circolazione su strada del mezzo. Pugno duro anche nei confronti di chi circola con una revisione scaduta, per norma è prevista infatti una sanzione pecuniaria da 173 a 694 euro. In questi giorni l'apparecchiatura non era sfuggita ai cittadini, tanto che si era creato allarme ? in particolar modo nei social - sulla possibile installazione di autovelox o rilevatori di velocità, ma in realtà niente di tutto questo. La strumentazione mobile per scoprire tali infrazioni è una novità per Siena, finora non era mai stata introdotta. I controlli sono affidati alla Polizia Municipale guidata dal comandante Marco Manganelli, che dopo il periodo di test in Pescaia è pronta a spostare il dispositivo anche nelle altre principali arterie stradali della città, sempre per verificare la situazione e pizzicare e punire chi commette le infrazioni.