Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Siena, slitta l'esame della giovane ucraina accusata dell'omicidio di Annamaria Burrini

Il tribunale di Siena Il tribunale di Siena

Slitta di una settimana l'atteso esame in aula della giovane ucraina imputata, insieme allo zio, dell'omicidio della signora Annamaria Burrini in largo Sassetta, avvenuto nel settembre 2022. Ieri era in programma in Corte di Assise l'udienza fiume con protagonista la ragazza 26enne, ma per motivi tecnici ? non erano pronte le trascrizioni di alcune intercettazioni che sono al centro dell'esame dell'imputato ? si è rinviato di una settimana.
Lunedì 26 dunque si torna in aula: salvo sorprese la giovane, come già affermato davanti agli inquirenti quando fu arrestata, ammetterà di aver partecipato alla rapina ma non di aver commesso l'omicidio, che ha fin da subito addebitato esclusivamente allo zio. Come si ricorda i due si sarebbero avvicinati con l'inganno alla donna, facendole credere di essere interessati all'acquisto di un suo fondo immobiliare, ma in realtà intenzionati a trafugare soldi e preziosi dalla sua casa dopo averla messa ko. Fallito il tentativo di narcotizzarla in casa, l'81enne è stata strangolata con un laccio. Dopo la 26enne toccherà invece allo zio 40enne essere esaminato in aula.