Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Siena, Aldo Nerozzi capitano del Valdimontone: "Bartoletti è la punta di diamante"

Aldo Nerozzi - capitano del Valdimontone Aldo Nerozzi - capitano del Valdimontone

Il Valdimontone quest'anno correrà d'obbligo entrambi i Palii, sia a luglio che ad agosto, dopo l'assenza dal tufo di Piazza del Campo nel 2023. Capitan Aldo Nerozzi, già mangino vittorioso (nell'agosto 2012, un Palio vinto da Jonatan Bartoletti sul cavallo Lo Specialista), prosegue il suo lavoro in vista delle due Carriere. Scompiglio è ovviamente il fantino di riferimento per luglio, per agosto sarà possibile giocare anche la "carta" Giuseppe Zedde, fantino che non ci sarà per squalifica per la Carriera di Provenzano. Ma Nerozzi guarda anche ad altre possibilità: ci sono nomi che potrebbero intrigare (come quello di Enrico Bruschelli) e la contrada prosegue il suo rapporto anche con il giovane Antonio Francesco Mula, che proprio nel rione dei Servi ha esordito con capitan Stefano Marchetti (Palio di luglio 2022, con il cavallo Vitzichesu).
Capitan Aldo Nerozzi, il 2024 è iniziato, e il lavoro prosegue in vista dell'estate: quest'anno il Valdimontone correrà entrambi i Palii?
Andiamo avanti con il nostro lavoro, lo abbiamo fatto pure lo scorso anno anche se nel 2023 non abbiamo corso nessun Palio. Quest'anno saremo sul tufo sia a luglio che ad agosto, quindi siamo attivi e lavoriamo su tutti i fronti.
Jonatan Bartoletti è un fantino importante per la contrada del Valdimontone.
Certamente, lui è la punta di diamante. Ovviamente ci vuole un cavallo da corsa. Jonatan ha bisogno di vincere, proprio come noi.
Negli ultimi anni Scompiglio è stato tanto sfortunato.
La fortuna è una componente fondamentale del Palio. Jonatan ha la qualità, come anche altri fantini, di dare sempre tutto quello che ha per il giubbetto che indossa.
Giuseppe Zedde a luglio sarà squalificato e non potrà correre il Palio, ma ad agosto può essere una soluzione buona per il Valdimontone?
Con Giuseppe abbiamo un buon rapporto, è un fantino vincente al quale va sempre dato un occhio di riguardo.
Ci sono fantini di "fascia media", come ad esempio Enrico Bruschelli, per i quali il 2024 potrebbe essere un anno importante.
Ci sono tanti fantini che potrebbero vivere dei momenti importanti e che possono dire la loro. Enrico Bruschelli ha certamente le qualità per andare a montare un cavallo da corsa.
Il Valdimontone ha dato fiducia ad Antonio Francesco Mula: come vanno i rapporti con Shardana?
Credo che sia un fantino che ha tutte le caratteristiche per poter fare bene. Purtroppo al debutto è successa quella cosa, ma io ritengo che Antonio abbia le carte in regola per raggiungere buoni risultati. Lo rivedremo in provincia, credo che sia molto motivato e determinato. Spesso sui giovani vengono rapidamente buttati tanti riflettori addosso, io penso che vada dato loro anche il tempo per maturare e per fare esperienza.
Nel parco di cavalli del 2024 ci sono tre big: Violenta da Clodia, Zio Frac e Anda e Bola. Qual è il suo pensiero e giudizio al riguardo?
Manca ancora tanto tempo prima del Palio per poter dare dei giudizi. Credo che complessivamente ci sia un buon numero di soggetti validi e anche esperti, con un'età giusta per correre il Palio. Ogni anno poi è giusto dare spazio ad alcuni cavalli più giovani, ma senza esagerare nel numero.
A suo avviso quante punte dovrebbero essere presenti nel lotto?
In generale io sono favorevole ad avere cavalli buoni, e magari anche un buon numero di punte. E non scordiamoci di Tale e Quale.
Lei vorrebbe rivederlo?
Non corre il Palio da quasi cinque anni. Rivediamolo in provincia e poi verranno fatte tutte le valutazioni del caso.

Gennaro Groppa è nato a Siena il 9 gennaio 1982. Laureato nel 2006 all'Università degli studi di Siena, nel corso di Scienze della comunicazione della facoltà di Lettere. Nella formazione universit...