Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Monteroni d'Arbia, il duello tra Tale e Quale e Zeniossu ha già acceso la stagione

corse a Monteroni d'Arbia

Giosuè Carboni è squalificato per due Palii e quindi quest'anno non potrà prendere parte né alla Carriera di luglio né a quella di agosto. La sua determinazione quotidiana nell'allenamento dei cavalli e la sua voglia di fasi vedere sono state tuttavia evidenti anche nella giornata di corse che si è svolta sabato a Monteroni d'Arbia. Carburo infatti è stato il protagonista della giornata, con due vittorie sulle otto corse disputate, prima con Cecco Biondo e poi con Vankook. Carboni è stato protagonista anche nella settima corsa, nella quale ha montato il cavallo più atteso di giornata: Tale e Quale, l'unico barbero già vittorioso in Piazza del Campo che era presente sabato allo stadio di Monteroni. Ne è scaturito un bellissimo duello con Zeniossu, montato da Stefano Piras: nessuna delle due accoppiate ha frenato, e il testa a testa è stato bellissimo. Tale e Quale aveva allungato dopo una buona partenza, Zeniossu ha recuperato terreno e ha poi effettuato il sorpasso dall'esterno. Dimostrando dunque le sue qualità.
Anche Stefano Piras, desideroso di un riscatto dopo Palii non positivi, ha segnato un punto in suo favore. Carboni, dal canto suo, ha dimostrato di essere al 100% della condizione anche se vivrà un intero anno lontano da Piazza del Campo, e ha dimostrato anche le qualità dei cavalli che ha in scuderia. Su Tale e Quale ovviamente c'è poco da dire: ha vinto il Palio nel luglio 2019 (nella Giraffa con Giovanni Atzeni) ma da quel momento non è stato più scelto per correre una Carriera nella conchiglia senese. Nel 2024 lo scenario potrebbe essere diverso: non ci sarà Violenta da Clodia, che il proprietario Theodore Westermann ha deciso di ritirare dalle corse.
E allora il quadro al momento vede la presenza e la possibilità di inserire nel lotto due big, che sono Zio Frac e Anda e Bola, e anche possibilmente di reinserire uno o due "grandi vecchi" come Tale e Quale e Remorex. Che sono stati visionati dall'equipe veterinaria alla clinica del Ceppo, che hanno superato le previsite e che ora prenderanno parte al percorso di addestramento.
Tale e Quale c'è e, se i capitani lo vorranno, potrà correre in Piazza del Campo. È un cavallo forte e potente, c'è tuttavia da verificare se abbia lo stesso motore del 2019. Sabato pomeriggio a Monteroni d'Arbia è stato sconfitto da Zeniossu.
Sabato a Monteroni non ha corso Federico Guglielmi, fermo per un leggero infortunio. I cavalli di scuderia sono stati allora montati da Giovanni Puddu. Anche cavalli importanti come Ares Elce e Compilation. Guglielmi ha comunque rassicurato sulle sue condizioni: "Sono in netta ripresa, tra una quindicina di giorni tornerò a cavallo - ha detto il fantino. - Qui a Monteroni oggi monta Giovanni Puddu, che si merita questa bella opportunità per il grande impegno che mette ogni giorno in allenamento. Io tornerò a cavallo il prima possibile". Federico Guglielmi ha fretta, anche perché questa sarà per lui una stagione importante: il giovane fantino ha già fatto vedere buonissime cose e tante dirigenze lo cercano. Quest'anno vuole confermare ciò che già ha iniziato a mostrare e anzi, se possibile, fare un ulteriore step di crescita.

Gennaro Groppa è nato a Siena il 9 gennaio 1982. Laureato nel 2006 all'Università degli studi di Siena, nel corso di Scienze della comunicazione della facoltà di Lettere. Nella formazione universit...