Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Palio di Siena, Federico Guglielmi: "Sto bene, sono pronto per la Carriera di Provenzano"

Federico Guglielmi Federico Guglielmi

Federico Guglielmi ha dimostrato di stare bene e di avere superato i problemi fisici che lo hanno tenuto lontano dalle piste per la prima parte di questa stagione. Tamurè è tornato, si è fatto vedere in occasione dell'ultimo appuntamento stagionale del percorso di addestramento a Mociano, che si è svolto martedì pomeriggio. Ha spinto il cavallo Duce nella quarta batteria, dimostrando anche le doti del soggetto. Guglielmi quindi è tornato e ora può rispondere alle chiamate che potranno arrivare dai capitani per il Palio di luglio. Ci sono ancora alcune settimane per prepararsi al meglio in vista della Carriera di Provenzano. Federico Guglielmi, che tra pochi giorni compirà 29 anni, vuole correre il suo quarto Palio: fino a questo momento ne ha corsi due nella Giraffa (che è la contrada che lo ha fatto esordire nell'agosto 2022) e uno nell'Istrice.
Federico Guglielmi, come si sente e cosa prova nel tornare in pista a Mociano?
Sono contento. Fisicamente mi sento molto bene. Volevo tornare a Mociano, lo volevo fare io per vedere come mi sarei sentito e per testare le reazioni e i comportamenti in pista dei cavalli. Devo dire che le risposte sono state buone. Mi sono impegnato tanto e ho lavorato a fondo per poter tornare al 100% della forma. Ho buone sensazioni, sono soddisfatto.
Per lei è stata positiva l'estrazione a sorte in vista del Palio di luglio?
Non si può mai dire. Bisogna vedere quale opportunità avrò. Fino a ora credo di avere dimostrato le mie qualità, sono fiducioso di poter essere a cavallo nella prossima Carriera.
Potrebbe esserci anche qualche cavallo che lei allena?
Di Ares Elce e Compilation si parla da tempo, ormai è un bel po' che si fanno vedere e hanno raggiunto una certa maturità. Duce e Dreeher hanno fatto vedere qualità, ma sono cavalli più giovani e quindi per loro può esserci ancora tempo, potrebbe essere presto per un Palio.
Quale tipo di lotto immagina per la Carriera di Provenzano?
Questo dipende dalle strategie che metteranno in atto i capitani. Un giorno si sente parlare della possibilità di un lotto tutto livellato, un altro giorno invece si sente parlare di un lotto con varie punte. Si vedrà quello che succederà, noi prenderemo quel che ci sarà.
La Giraffa è stata estratta a sorte e correrà il Palio di luglio. Lei nel rione di Via delle Vergini ha debuttato, ma nel frattempo ha stretto rapporti anche con altre contrade?
La Giraffa è la contrada che mi ha fatto esordire. Non posso che essere grato per questa opportunità, il rapporto è ovviamente importante. Nel tempo si sono creati rapporti anche con altre contrade, vedremo ciò che si concretizzerà per il prossimo Palio.

Gennaro Groppa è nato a Siena il 9 gennaio 1982. Laureato nel 2006 all'Università degli studi di Siena, nel corso di Scienze della comunicazione della facoltà di Lettere. Nella formazione universit...