Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Siena, scossone Cesareo in Consiglio comunale

Francesca Cesareo Francesca Cesareo

Importanti novità in Consiglio comunale. La maggioranza che sostiene il sindaco Nicoletta Fabio si rafforza, nonostante le voci di possibili scossoni politici legati alla spaccatura sulla questione Conolly. Francesca Cesareo lascia il gruppo Le Biccherne per riportare alla luce "Siena in tutti i sensi Nicoletta Fabio Sindaco". Infatti, la lista civica che aveva sostenuto la candidatura di Fabio, si era riorganizzata nel settembre scorso formando il nuovo gruppo Le Biccherne per meglio svolgere il suo ruolo politico dopo la vittoria alle ultime elezioni amministrative. La decisione di Cesareo, che non passa al gruppo misto ma opta per rilanciare il gruppo originario, segna un punto di svolta. La consigliera, attualmente presidente della Commissione servizi sanitari e sociali e parte della Commissione delle elette, ha assunto il ruolo di capogruppo in occasione del Consiglio comunale di oggi, 17 maggio 2024: "Ribadire la fedeltà al simbolo "Siena in tutti i sensi-Nicoletta Fabio Sindaco" - spiega al Corriere di Siena, Francesca Cesareo - penso che sia una scelta naturale per tenere viva la lista in cui sono stata eletta e in cui ho mosso i miei primi passi politici e amministrativi. E' una scelta personale per dare sostegno totale al Sindaco Nicoletta Fabio ed anche per sperimentare una certa autonomia, in qualità di capogruppo, nel mio percorso amministrativo e quindi credo che questa sia la collocazione più giusta. Con il senso civico che mi ha mosso nell'intraprendere questa esperienza credo che sia giusto e coerente da parte mia, mantenere questo simbolo e renderlo visibile anche in consiglio comunale; ovviamente non solo visibile ma anche operativo e propositivo".

Pensa che la sua decisione di rilanciare la lista civica potrebbe influenzare le dinamiche del Consiglio Comunale rafforzando la maggioranza e in seguito portare altri consiglieri a seguire il suo esempio?
Penso che la maggioranza rimanga intatta (oppure quella che è), io in questo modo trovo una mia collocazione ideale senza tuttavia sconvolgere le dinamiche del Consiglio Comunale; la maggioranza si arricchisce di un valore aggiunto che già aveva che porta con sé la lista a sostegno del Sindaco Nicoletta Fabio. Non posso escludere che in futuro questa identità civica non possa essere attrattiva per altri, il mio obiettivo è comunque quello di sostenere il Sindaco e continuare a lavorare nell'interesse dei cittadini.
A quasi un anno dalla sua elezione che bilancio fa della sua prima esperienza politica?
Per una neofita come me sicuramente non è così facile ed immediato comprendere in pieno i meccanismi amministrativi, bisogna studiare e prendere confidenza con i regolamenti ed imparare a comunicare nel modo e nei tempi adeguati. E' comunque molto stimolante e motivante mettersi in gioco e confrontarsi anche su argomenti di cui si ha meno competenza. La parte più bella comunque credo che sia quella di conoscere meglio la città, i suoi bisogni reali e i suoi punti di forza e cercare di costruire una progettualità. Anche se, a differenza del mio lavoro in cui devo prendere decisioni ed agire in tempi il più rapidi possibile, mi sono resa conto che la macchina amministrativa è lenta e complessa e quindi è difficile ottenere dei risultati immediati; questo certamente non mi scoraggia anzi mi stimola ad impegnarmi di più.
Da presidente della Commissione sanità come si trova?
Una bella esperienza in cui ho sicuramente più margine per utilizzare le mie competenze ed in cui è forse più facile porsi degli obiettivi e portare avanti progetti. Ho trovato un clima ottimo e collaborativo ed infatti stiamo lavorando bene tutti insieme. Mi fa piacere quindi avere l'occasione di informare sul lavoro che stiamo portando avanti.
Ad esempio?
La Commissione ha già incontrato i direttori generali delle due Aziende del nostro territorio che hanno esposto il Piano di Programmazione integrata di area vasta sud-est in atto; gli stessi direttori si sono resi disponibili a prendere in esame proposte e progetti elaborati dalla Commissione stessa; sempre in sede di commissione si è tenuto anche un incontro con il direttore generale dell'AOUS riguardante le liste di attesa, concordando peraltro di effettuare incontri periodici di aggiornamento. In qualità di Presidente della Commissione ho partecipato in più occasioni al tavolo permanente sulla sanità promosso dell'assessore alla Sanità per discutere della programmazione interaziendale, delle liste di attesa, delle scuole di specializzazione di area sanitaria e di alcune situazioni particolari riguardanti i servizi.
Altro in programma?
Nei prossimi mesi sono in programma alcune visite a strutture dell'Aous nel corso delle quali la Commissione avrà l'occasione di incontrare i professionisti per acquisire informazione sui percorsi diagnostici terapeutici assistenziali (PDTA) e confrontarsi in merito; la prima è già avvenuta lo scorso 13 maggio in cui abbiamo incontrato i professionisti della Cardiologia Interventistica e della Neuroradiologia Interventistica che ci hanno esposto i percorsi tempo-dipendenti dell'infarto cardiaco e dell'ictus. Questo ci permette di capire come possiamo essere di supporto nella comunicazione e nella sensibilizzazione dei cittadini.
La questione legata al Protocollo Siena Cardioprotetta
E' stato riattualizzato il Protocollo Siena Cardioprotetta con l'ingresso di nuovi soggetti, la ricognizione dei dispositivi DAE esistenti sul territorio comunale, la loro presa in carico e manutenzione. Il progetto a cui tengo molto, è già stato presentato in Commissione con l'Assessore Giordano; prevede anche un monitoraggio al fine di individuare bisogni di nuove installazioni ed eventuali aggiornamenti o implementazioni tecnologiche. Lo stesso progetto prevede inoltre la realizzazione di interventi formativi per la cittadinanza che saranno curati dalla Misericordia, dalla Pubblica Assistenza e dall'Ordine Provinciale dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri di Siena.
E anche altri eventi
Proprio così. Numerosi sono gli eventi rivolti alla cittadinanza ed anche agli operatori di settore già organizzati o coorganizzati dal Comune di Siena, ad esempio il Festival della Salute dello scorso autunno, gli Stati generali della Salute in corso d'opera, gli screening e le consulenze organizzate in occasione della Giornata Mondiale della Salute, il Convegno e le visite specialistiche gratuite legate alla Medicina di genere, evento, quest'ultimo, organizzato proprio dalla Commissione. Altri eventi, campagne informative e di screening gratuiti sono in corso di progettazione con l'obiettivo prioritario di promuovere la prevenzione ed i corretti stili di vita ed in questo ci siamo proposti di coinvolgere anche le scuole.


Andrea Bianchi Sugarelli, nato a Siena nel 1973, è giornalista professionista. Laureato in Scienze della Comunicazione, dal 1996 è nella redazione del Corriere di Siena, prima come collaboratore e p...