Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Poggibonsi, ottimo periodo per la camperistica: alla Trigano 60 assunzioni e premio di produzione

lavoratori Trigano

Si potrebbe parlare di esempio o di modello della Valdelsa. Una zona geografica dove sono presenti tante industrie che stanno raggiungendo buonissimi risultati. In questo caso si parla di vero e proprio distretto industriale, quello del camper. In un momento complicato, come l'attuale, da un punto di vista economico e occupazionale non possono non fare notizia due dati: quello delle 60 assunzioni realizzate a gennaio dal gruppo francese Trigano nei suoi stabilimenti in Valdelsa e quello dei 2.500 euro che l'impresa stanzierà a ciascun suo dipendente nel corso del 2024 come premio di produzione. Due numeri, questi, che fanno capire il più che buono stato di salute del settore della camperistica e della Trigano.
Il gruppo francese ha ora in Valdelsa la bellezza di 933 dipendenti; questo numero supera le mille unità se si vanno a contare e a considerare anche gli oltre 200 dipendenti di Luano Camp. Ciò significa che il gruppo francese stanzierà nel 2024 una cifra superiore ai 2,5 milioni di euro in premi di produzione per i propri dipendenti.
Le 60 assunzioni sono state realizzate nel mese di gennaio, i dipendenti sono già entrati al lavoro negli stabilimenti. Esse seguono le 30 stabilizzazioni decise e formalizzate nella parte finale del 2023 di lavoratori che erano a contratto determinato. Le cose, insomma, vanno assai bene per il gruppo francese della Trigano. Che in Valdelsa dispone di un vero e proprio distretto della camperistica dove vengono prodotti mezzi che poi sono venduti in Germania, in Francia, in Inghilterra, e negli ultimi anni anche nei Paesi dell'est Europa, come la Polonia, che sono divenuti un mercato importante.
Alcuni anni fa la situazione e lo scenario non erano rosei per Trigano e per il distretto della camperistica valdelsana. Ora il mondo si è capovolto: dal periodo del Covid in avanti le vendite e quindi la produzione sono notevolmente aumentate. Con benefici per tutti, anche per i lavoratori. Entrano nuovi dipendenti negli stabilimenti e i lavoratori ora possono percepire un incredibile premio produzione da 2.500 euro. Nei giorni scorsi i vertici della Fim Cisl di Siena sono arrivati negli stabilimenti valdelsani della Trigano per uno scambio di battute con i lavoratori del sito produttivo. In tutti si notava grande soddisfazione per i risultati raggiunti: "Quello appena raggiunto è stato un risultato di squadra e ora non possiamo che essere contenti per le trenta stabilizzazioni concluse a dicembre e per le sessanta assunzioni di gennaio - sono le parole di Giuseppe Cesarano, segretario generale della Fim Cisl di Siena. - Trigano è un punto di riferimento per la Valdelsa, è un'azienda che viene presa a modello e che è attenta alle condizioni dei propri dipendenti. I camper continuano a essere venduti molto nel nord Europa e in generale il 90% dei mezzi che sono prodotti in Valdelsa vengono esportati, mentre la quota del mercato interno italiano è pari al 10%. Dal Covid in poi si sono avvicinate tante persone al mondo del camper, io credo e spero che possa esserci ancora spazio di crescita per questo settore".

Gennaro Groppa è nato a Siena il 9 gennaio 1982. Laureato nel 2006 all'Università degli studi di Siena, nel corso di Scienze della comunicazione della facoltà di Lettere. Nella formazione universit...